Mondo

Qui Marte, tutto ok!

0

Sono stati i 7 minuti più lunghi e interminabili di sempre quelli che hanno dovuto aspettare i tecnici della Nasa durante la manovra di frenata della sonda InSight. Al messaggio “Qui Marte tutto ok!” c’è stata una vero e propria esplosione di gioia e abbracci degna dei migliori film di fantascienza: tecnici in lacrime, abbracci, strette di mano e tantissima felicità per questo traguardo che li ha lanciati di diritto nella Storia dell’Uomo.

Alle spalle di InSight ci sono altri due satelliti gemelli  MarCO (Mars Cube One) la cui unica funzione è quella di permettere il corretto funzionamento delle comunicazioni tra la sonda e il centro di controllo di Pasadena.

La sonda ha ora il compito di studiare attentamente il pianeta e di riportare più dati possibili così da capire al meglio la struttura del pianeta rosso, misurarne la temperatura fino alla profondità di cinque metri e potrà rivelare in questo modo se all’interno di Marte esista una forma di calore.

Nelle ultime ore la Nasa ha annunciato ufficialmente l’intenzione di tornare sulla Luna e si affiderà per le prossime missioni lunari a  9 agenzie private: Astrobotic Technology, Deep Space Systems, Draper, Firefly Aerospace, insieme a Intuitive Machines, Lockheed Martin Space, Masten Space Systems, Moon Express, Orbit Beyond. 

Il possibile scopo di queste nuove missioni lunari potrebbe essere quello di creare una base di appoggio sulla Luna per effettuare missioni più lontane come quella di atterrare su Marte.

Fantascienza? Solo il tempo saprà dircelo!

L’avvento dell’8K

Previous article

Volt #1 – Stagione 2

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.