FilmRecensioni

Shazam! – La recensione No Spoiler

0

Tutti abbiamo un supereroe dentro di noi, ci vuole solo un po’ di magia per farlo uscire fuori. Nel caso di Billy Batson (Angel), basta pronunciare una sola parola – SHAZAM! – per far sì che uno scaltro quattordicenne rimasto orfano si trasformi in un adulto, il Supereroe Shazam (Levi), per gentile concessione di un anziano mago. Essendo ancora un ragazzino nell’animo – dentro un corpo sovrumano – Shazam si diverte in questa versione adulta di sé stesso, facendo ciò che qualsiasi adolescente farebbe con dei superpoteri! Può volare? Ha una vista a raggi X? Può lanciare dei fulmini dalle mani? Può saltare i test delle lezioni di studi sociali? Shazam si propone di testare i limiti delle sue capacità con la gioiosa imprudenza di un bambino. Ma avrà bisogno di imparare a dominare rapidamente questi poteri, per combattere le forze del male controllate dal Dr. Thaddeus Sivana (Strong).

Sono stato ieri sera all’anteprima di Shazam!e ne sono uscito più che soddisfatto. Non lo nascondo avevo grandi aspettative per questo film, soprattutto visto il buon lavoro fatto con Aquaman (qui la recensione), ma allo stesso tempo avevo paura di restarne deluso. A mia grande sorpresa il film è riuscito non solo a rispettare le mie aspettative ma a superarle.

L’intera pellicola ha un tono più soft, leggero e comedy rispetto all’intero universo DC (non solo il DCU), non ha quella comicità forzata e fuori luogo di Thor: Ragnarok perchè a differenza delle pellicola Disney il film non vuole avere un tono serioso anzi ricorda moltissimo le pellicole anni ’80 come I Goonies.

Il film è un concentrato di citazioni e pseudo rimandi all’intero universo DC ed è un tocco di classe la scena finale del film, fidatevi, vi farà sorridere sicuramente.

Shazam! è il classico film di origini del personaggio e ne rispecchia i classici cliché: dall’acquisizione dei poteri alla nascita del villain, dal percorso di formazione/accettazione dei poteri al rapporto con una giovane spalla. Forse questa prima parte poteva essere tagliata leggermente per accelerare un pochino i ritmi della pellicola ma è solo una piccola sbavatura in un film ben strutturato.  

Zachary Levy si rivela perfetto per questo ruolo perché riesce a riportare in Shazam la stessa leggerezza, comicità ed espressività che aveva dato al buon Chuck. Il villain proposto invece da Mark Strong non sarà sicuramente il più memorabile di sempre ma funziona alla grande e riuscirà sicuramente a colpire lo spettatore.

Menzione d’onore al cast più giovane formato da: Asher Angel (Billy), Jack Dylan Grazer (Freddy), Faithe Herman (Darla), Ian Chen ( Eugene), Jovan Armand (Pedro), Marta Millans (Rosa). Questi giovani attori portano in scena un’interpretazione leggera ma validissima e soprattutto perfetta per il clima generale del film.

La storia funziona benissimo perché tra una gag e l’altra impariamo a conoscere Shazam e i suoi poteri, i suoi pensieri più profondi e le sue difficoltà. Il film racconta non solo la storia di un supereroe ma anche le difficoltà di un ragazzino che per mille motivi viene rimbalzato da una casa famiglia all’altra.

Assieme ad Aquaman è sicuramente il miglior film Warner/Dc prodotto negli ultimi anni e la scelta di portare tutti film stand alone sembrerebbe essersi rivelata la soluzione migliore. Continuare su questa strada porterà sicuramente a grandi successi. Incrociamo le dita!

 

 

7.5

  • Zachary Levy
  • Toni spensierato e leggero del film
  • Effetti speciali
  • Musiche
  • Un po' lento l'inizio del film

Dune: al via le riprese!

Previous article

Bricòla, il festival delle autoproduzioni di WOW Spazio Fumetto

Next article

Comments

Comments are closed.