Senza categoria

Spider-Man è davvero fuori dal Marvel Cinematic Universe?

0

Il trend topic di questi ultimi giorni è sicuramente il caso Disney-Sony legato ai diritti cinematografici di Spider-Man. Sono circolate diverse voci su questo argomento da chi dava il personaggio già fuori dal MCU a chi diceva che la trattativa era ancora in corso, c’era chi additava la Disney come avida e chi la Sony come incompetente. Ma cosa c’è di vero in tutto questo?

Andiamo con ordine:

  1. Nel 2014 Sony e Disney arrivavano da due film flop (nonostante a me erano piaciuti parecchio): The Amazing Spider-Man 2 e Thor: The Dark World.
  2. Da questi due flop è nato l’accordo tra Sony e Disney per l’utilizzo di Spidey nel Marvel Cinematic Universe. In breve l’accordo iniziale prevedeva l’utilizzo dell’arrampicamuri in un solo film corale (Captain America: Civil War) e due film stand alone (Homecoming e Far From Home) prodotti e supervisionati da Kevin Feige. L’accordo è stato poi esteso ad altri due film corali (Infinity War e Endgame) mentre sul piano economico era stato stabilito che la Sony avrebbe finanziato la produzione del film guadagnandoci il 95% degli incassi mentre la Disney il 5% (relativo al primo giorno di uscita) e tutti i diritti legati al merchandising.
  3. A luglio esce Far From Home che a sorpresa incassa oltre 1 miliardo di dollari diventando la produzione Sony più fruttuosa di sempre.
  4. Queste terzo punto è il nodo centrale di tutta la diatriba. I soldi hanno portato a due pensieri: da un lato Sony inizia a gongolare e gasarsi (visti gli incassi positivi di Venom e Spider-Man: un nuovo universo) e si convince che sia il personaggio a portare incassi e non tutto l’universo Marvel che ha alle spalle. Dall’altro lato Disney vuole iniziare a guadagnarci di più, ormai il 5% è diventato troppo poco.
  5.  I due colossi si siedono a tavolino per ridiscutere l’accordo. Disney propone di cofinanziare la produzione dei prossimi film guadagnandoci però il 30% degli incassi (inizialmente si parlava del 50% ma è stato prontamente smentito). Risposta della Sony? Arrangiatevi!  The Hollywood Reporter ha svelato a questo nuovo incontro Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios, non era incluso nelle discussioni a cui hanno partecipato Tom Rothman e Tony Vinciquerra per Sony  e Alan Horn e Alan Bergman per Disney.
  6. Attraverso un post su Twitter Sony ha comunicato che sono dispiaciuti per questo evento ma che al momento Kevin Feige è troppo occupato per gestire le sorti del personaggio.

Questi sono gli eventi che hanno portato, per ora, Spider-Man fuori dal Marvel Cinematic Universe ma in tutta sincerità credo che questa sia solo una situazione temporanea.

post image

Cosa succederà ora? Prevedo tre possibili evoluzione a tutti questo casino:

  • Reboot di Sony della saga. Avremo quindi una nuova storia e un nuovo attore. Onestamente questa è la strada, a mio avviso, più sbagliata di tutte. In pochi anni abbiamo avuto troppi Spider-Man e troppe storie monche, da fan sono infastidito da questa cosa.
  • Sony inserisce nel suo mini universo Spider-man sfruttando, magari, la teoria del multiverso. Strada interessante ma oggettivamente che senso avrebbe portare via un personaggio che ha una sua storia ed identità precisa nel Marvel Cinematic Universe?
  • Sony e Disney trovano un nuovo accordo e tutti sono felici. Questa è l’opzione secondo più plausibile perchè da un lato Sony si garantirebbe continui incassi enormi, eviterebbe di farsi gettare fango addosso da tutti (sui Social è già partita una “guerra” contro Sony) e Disney gestirebbe ancora la storia che ha iniziato nei post credit di Far From Home. Va anche detto che Disney, nonostante i nuovi personaggi Fox acquisiti, ha reso Spider-Man uno dei personaggi chiave della nuova fase del MCU ed eliminarlo come se nulla fosse sarebbe un’operazione assurda e complicata.

Non credo che al D23 avremo nuove risposte ma mai dire mai!

 

 

“Triplo Guaio”: raccontare il cancro con semplicità!

Previous article

Le uscite Renoir Comics di settembre 2019

Next article

Comments

Comments are closed.