FumettiRecensioni

Volt #1 – Stagione 2

0

Lucca Comics 2017 incontro per la prima volta Stefano “The Sparker” Conte, compro l’ultimo numero della prima stagione di Volt e, ovviamente, mi porto a casa anche un bellissimo sketch.

Una prima stagione che si è rivelata una piacevolissima sorpresa ed è cresciuta esponenzialmente numero dopo numero gettando lentamente le basi per la seconda stagione. Un anno dopo mi ritrovo a Lucca, compro il primo numero della seconda stagione di Volt e, anche questa volta, mi porto a casa un fantastico sketch (grazie di cuore Stefano!)

Sketch by The Sparker

La prima stagione si era conclusa introducendo il M.O.M.S: un temibile gruppo di mamme che “cospira” e guida la vita dei figli. Ed è proprio da qui che riparte spiegandoci qualcosina in più su questo gruppo ma, credetemi, sono più potenti di quanto crediamo e vedendo come è cresciuto Tiberius Rex è meglio essere “sotto il controllo” del M.O.M.S. ma soprattutto Volt non è più lo stesso. Dopo il durissimo allenamento in fumetteria è diventato più sicuro di se stesso, più duro con i rompiscatole della fumetteria sta diventando un vero fumettaro di fiducia.

Il protagonista principale di questo nuovo inizio di stagione non è però il buon Volt ma il suo carissimo “amico” Tiberius. Difatti scopriamo perchè sia così fastidioso, conosciamo la sua assurda famiglia che è la causa del suo atteggiamento. Viene infine accennato un misterioso personaggio che, sicuramente, avrà un ruolo fondamentale in questa nuova stagione.

Volt riconferma l’ottimo trend della prima stagione regalandoci scene esilaranti, citazioni nerd e tante risate. Un fumetto leggero, una lettura disimpegnata che raggiunge facilmente il suo intento: intrattenere e divertire.

post image

Quello che amo di Volt è lo stile semplice, assurdo e divertente di The Sparker. Nessuna volgarità o black humor ma tanta semplicità che non lo rende assolutamente una lettura banale.

La bravura di The Sparker la si nota soprattutto nella sua capacità di trattare un argomento difficile come il rapporto genitori-figli attraverso l’ironia. Momenti, litigi e discussioni che quotidianamente chiunque ha vissuto con i propri genitori li rivediamo nel rapporto di Volt con sua madre e, in questo albo in particolare, tra Rex e i suoi genitori. Non è assolutamente facile trattare questo argomento in chiave ironica e divertente perchè il rischio di rovinare tutto è dietro l’angolo ma questo non è il nostro caso.

A Lucca mentre Stefano preparava il mio sketch ho scoperto che anche questa seconda stagione sarà composta da sei albi e sicuramente avremo anche una terza stagione (sinceramente spero che vada avanti a lungo). Insomma passeremo altri 365 giorni in compagni di Volt e la sua fumetteria e visto il finale dell’albo ne vedremo delle belle!

Giudizio Finale

7.8

  • Disegni
  • Citazioni
  • Trama

    Qui Marte, tutto ok!

    Previous article

    The Flintstones

    Next article

    You may also like

    Comments

    Comments are closed.

    More in Fumetti