DC Studios: I fumetti che ispireranno il nuovo universo cinematografico

Esattamente una settimana fa, James Gunn, direttore creativo dei DC Studios insieme a Peter Safran, ha finalmente annunciato i progetti che andranno a comporre parte del primo capitolo del nuovo DCU, potete trovare qui la nostra analisi.

Per l’occasione, DC Comics ha da poco aggiunto una sezione sul suo sito ufficiale con l’elenco dei fumetti che saranno la fonte d’ispirazione per i progetti che vedremo prossimamente al cinema e in streaming:

  • Creature Commandos: una serie fuori di testa con protagonisti personaggi stravaganti come Weasel e Rick Flagg Sr e mostri come Frankenstein che combattono i nazisti nella seconda Guerra Mondiale. Questo ciclo di J.M. DeMatteis, Robert Kanigher e Fred Carrillo è ancora inedito in Italia, ma quasi sicuramente verrà proposto da Panini Comics quando questo progetto vedrà la luce.
  • Supergirl: La Donna del Domani: splendida graphic novel scritta dal fenomenale Tom King e illustrata da Bilquis Evely che racconta di Kara Zor-El impegnata nell’aiutare una povera ragazza a scoprire l’assassino di suo padre. Ma il bello di tutto ciò è che, in qualche modo, viene usato come mezzo per raccontare la vita tragica e complicata della supereroina, fatta di morte e distruzione per i primi 14 anni. Qui la nostra recensione completa.
  • The Authority: in uscita a luglio in una prestigiosa edizione absolute con cofanetto targato Panini Comics, questa storia realizzata dall’ormai consacrata coppia formata da Warren Ellis e Bryan Hitch, narra le vicende di uno strano gruppo di supereroi che, a differenza di altri, sono disposti a tutto pur di risolvere i problemi. Ciò ha portato questa serie ad essere una delle opere più discusse del nuovo millennio.
  • Batman & Robin: l’imponente ciclo dello scrittore scozzese Grant Morrison è uno dei più importanti in assoluto per il personaggio perché ha fissato dei temi e delle caratteristiche ancora oggi molto ricorrenti. Importante, soprattutto, perché sancisce il debutto di Damian Wayne, figlio di Bruce Wayne e Talia al Ghul, quarto Robin in linea di successione, cresciuto con la madre in una famiglia di assassini. Ad oggi è il più odiato dei Robin per via del suo carattere fortemente trasgressivo e molto spesso in contrasto con il ruolo che riveste.
  • Booster Gold: pubblicata nel 2010, scritta da Keith Giffen, J.M. DeMatteis e disegnata da Chris Batista e Rich Perrotta, questa serie racconta di una misteriosa figura che dal passato torna per tormentare il protagonista che, per tentare di risolvere tutto, deve fare un viaggio nel tempo che lo porterà faccia a faccia con sé stesso in un avventura coinvolgente ed emozionante.
  • Swamp Thing di Alan Moore: il capolavoro dell’horror a fumetti che segna il debutto dell’omonimo scrittore inglese autore di numerose storie che hanno fortemente segnato il panorama fumettistico americano. Alec Holland non è più un essere umano, è diventato una mostruosa creatura delle paludi, con un corpo fatto di alghe, erbacce e liquami vari. Nonostante la sua condizione, Holland fa di tutto per trovare il suo posto in un mondo che ripudia il diverso.
  • Suicide Squad: The Phoenix Gambit: questo arco narrativo, ancora inedito in Italia, facente parte della prima storica serie della suddetta squadra, ha come protagonista principale Amanda Waller che è rimasta in prigione per un anno e ciò ha portato la Squadra ad essere un libero gruppo di agenti che vanno dove ci sono più soldi. Waller, con l’aiuto di Batman, cercherà di riunire il gruppo per fronteggiare un nemico mortale che metterà in pericolo la loro libertà faticosamente guadagnata.
  • Hal Jordan e il Corpo delle Lanterne Verdi: in questa serie pubblicata per il rilancio editoriale DC Rinascita, il Corpo si è sciolto, Hal Jordan ha perso i poteri della Lanterna Verde e il Corpo delle Lanterne Gialle di Sinestro è rimasto l’unico fautore della legge e della giustizia. Per scongiurare questa grave minaccia, nonostante sia ormai un rinnegato, Hal farà di tutto proteggere il pianeta che lo ha accolto e che lui chiama “casa”.

Qualche precisazione

Bisogna dire che tutti questi titoli non verranno adattati in maniera fedele, ma verranno presi come punto di riferimento per toni della storia e caratterizzazioni dei personaggi. Il tutto verrà trattato in base alle esigenze di trama. Ad esempio, nella serie su Amanda Waller, non sarà presente Batman che (dato che verrà introdotto nel film The Brave and the Bold), con molta probabilità verrà sostituito con Peacemaker.

Alessandro - Comic Books Passion
Alessandro - Comic Books Passion
Articoli: 17