Demokratia – Recensione

Demokratia, opera scritta e disegnata dal maestro Motoro Mase (Heads, Ikigami), affronta tematiche attuali sia per la nostra cultura sia per quella Giapponese. L’opera è pubblicata in Italia da Planet Manga in due formati: tankobon e Complete Edition.

Un sensazionale androide dotato di un sistema di controllo basato sul voto a maggioranza dà rappresentanza all’opinione pubblica che si esprime online. Mei è perfetta, dotata di una saggezza quasi divina… ma le cose prenderanno una brutta piega quando finirà coinvolta in un attentato.

Trama tratta dall’editore

Mase ha creato una storia lineare e scorrevole mostrandoci sia la vita quotidiana dell’androide sia l’aspetto concreto di Demokratia. Per quanto riguarda la vita di Mei, la nostra androide, ci vengono mostrati gli incontri che, in base alle scelte del gruppo, cambieranno radicalmente la sua “vita”.

Per quanto riguarda Demokratia, assistere alla votazione degli utenti è una delle parti più interessanti della storia perché ogni scelta nasce da un dibattito, portando gli utenti a domandarsi cosa sia realmente giusto fare.

L’essere umano definitivo

Parlare di questo aspetto senza fare spoiler è molto difficile perché, come detto poco fa, ogni scelta degli utenti fa creati dibattiti e fazioni ben definite. Assieme agli utenti di Demokratia arriveremo anche noi a farci una semplice domanda: “È davvero possibile creare l’essere umano definitivo?”

Compiere le giuste scelte senza, in qualche modo, cercare un tornaconto personale o seguire i propri ideali è difficilissimo. Pressoché impossibile.

Voto: 7

Spazio all’autore

Demokratia è un’ opera che mi ha colpito profondamente, specialmente perché mi ha portato a delle riflessioni profonde e a chiedermi cosa sia giusto e cosa sia sbagliato; per questo motivo consiglia la lettura di quest’opera a tutti quanti.

Andrea - World Wide Nerd
Andrea - World Wide Nerd
Articoli: 25