Dual Sense Edge – La nostra prova!

Dual Sense Edge, ecco la nostra prova. Il primo pro-controller di Sony per Ps5. Totalmente configurabile e mappatile. A noi è piaciuto.

Cos’è?

Il mondo dei controller è sempre in continua evoluzione, quelli che hanno fatto scuola ed hanno contribuito di sicuro a migliorare la loro specie sono quelli di Nintendo e Microsoft. Tuttavia anche Sony ha contribuito all’avanzamento di queste appendici tipiche dei mostri da divano e poltrona. Ma visto che il mondo va sempre verso una direzione “pro”, dopo averci “scioccato” vediamo un po’ cosa accade ora! Dual Sense Edge.

Dopo i controller di Superfamicom, Playstation 2 e Xbox360, passando dal telecomando della Wii e finendo con il tridente del N64 dei quali sicuramente potremmo, ma non ora, raccontare innumerevoli storie, oggi abbiamo il Dual Sense Edge.

Ma prima di parlare di lui un ultimo passo indietro, cosa sono i controller professionali, o meglio cos’è un pro controller? Parliamo di un pad con caratteristiche particolari, ossia la posizione di alcuni bottoni, tasti o grilletti in più, regolazione dell’intensità di pressione dei grilletti e stick analogici più performanti. Perché tutto questo, perché Ronaldinho aveva le sue Nike Tiempo personalizzate, perché Michael Jordan aveva le sue scarpe spaziali e perché Tiger Woods usa solo le sue mazze. I Proplayer usano solo i loro gadget!

Perche esistono i pro controller?

Il mondo dei videogiochi grazie all’online e non solo è diventato un arena per chi vuole competere. Esistono tornei di Call of Duty, FIFA, Fortinite o League of Legend ed altri giochi anche più complessi. Chi si sfida in queste competizioni è un pro-player e vuole avere il massimo controllo per poter sfidare altri giocatori e battere record su record. Avere un grilletto in più o un tasto che facilita un azione complessa richiede un pro-pad. Edge è una delle tante risposte.

Esistono kit da istallare o controller già belli e confezionati, basta scegliere, i costi sono elevati, se si pensa che un dual sense base costa 59.99 circa salvo offerte.

Esiste il Victrix Pro BFG, il Nacon Revolution Unlimited Pro, oppure il Reflex Pro della SCUF. E se siete abili potete anche istallare dei tools da soli scegliendo tra vari kit in commercio.

EDGE

Di sicuro il controller di Sony costa parecchio, però è un prodotto di fascia alta. La qualità dei materiali usati è elevata, il suo astuccio è di sicuro molto figo! I grilletti aggiuntivi o tasti che dir si voglia sono in metallo e la sua impugnatura, con una maggiore ruvidità all’estremità dei manici del controller rende la presa migliore rispetto al Dual Sense base.

La prova del nove sono le partite giocate a Call of Duty. Sapere di potere saltare mirare e sparare contemporaneamente senza di fatto avere crampi alle dita o inventarsi posizioni del tutto scomode basta per lanciarsi in un acquisto top!

La nostra video recensione

Credo che sotto il profilo tecnico si possa criticare poco a Sony, forse l’unica pecca è la batteria. A detta di tutti è meno durevole di un controller dual sense base, la mia prova non mi ha dato tuttavia questa sensazione ma per 240€ è doveroso avere prestazioni superiori ad un controller normale. Infine anche i colori del pad sono molto accattivanti.

Spazio all'autore: Il Dual Sense Edge è un controller davvero figo, si presenta bene e lascia il segno a patto che vogliate pagare il suo prezzo. Non tutti possono spendere queste cifre, ma i controller pro costano comunque parecchio anche se si scelgono altre marche. Gli SCUF sono totalmente personalizzabili ma si basano di fatto sul Dual Sense base. Se ti senti un pro games devi avere un controller pro, se ti vuoi solo divertire scoprirai che basta un controller normale. Il tutto sta nelle esigenze e nel proprio gusto estetico, ma di sicuro l'Edge è un ottima scelta. La mia/nostra prova è positiva! Riccardo – Ruta Ruta

7.5
von 10
2023-01-30T15:24:54+0000
Riccardo Ruta Ruta
Riccardo Ruta Ruta
Articoli: 20