Godzilla – La guerra dei 50 anni – Recensione

James Stokoe è un artista da tener d’occhio. Canadese, classe 1985, in questo volume partorisce una vera perla. Storia e disegni sono frutto della sua fantasia, e che fantasia.
Godzilla, il mostro per eccellenza, è entrato a far parte delle vite di tutti noi ormai da tempo. Fin dai primissimi film si è capito che è sì un mostro, ma anche i mostri più feroci o catastrofici in realtà hanno un cuore.
Questa storia ne è la prova.
Seguiremo le vicende di Ota Murakami, un soldato di “primo pelo”, arruolato in un esercito particolare, con l’obiettivo di abbattere l’enorme creatura.

La struttura della storia, coerente col titolo, segue la crescita del protagonista nel susseguirsi degli anni nella sua lotta contro Godzilla.
Stupenda la scelta di muoversi, di capitolo in capitolo, non numerandoli ma utilizzando l’anno di riferimento e il luogo in cui ci si trova.
I capitoli, cinque in tutto, sono infatti:
1) Giappone 1954
2) Vietnam 1967
3) Ghana 1975
4) Bombay 1987
5) spoiler 2002 (luogo rimosso per evitare anticipazioni)

Il Re dei mostri compare, un giorno, e come al suo solito dove passa semina panico e distruzione.
Sta realmente devastando la terra? O la sta proteggendo?
Il volume diventa quasi un saggio, una analisi sull’impotenza dell’essere umano contro lo strapotere di Madre Natura.
Citando il protagonista “…è come cercare di fermare un uragano tirandogli contro delle pietre”.
Per chi ha visto i recenti film, ritroverà alcune delle creature antagoniste di Godzilla.
Brutto da dire, probabilmente, ma le splash page con la totale devastazione durante o a seguito dei combattimenti sono da urlo: da stampare in formato gigante e da appendere dietro la testata del letto.
I disegni sono davvero magistrali, la colorazione poi è un punto di forza, anche se Saldapress ha da poco pubblicato la stessa edizione di questo fumetto in formato “Ramen Burger“, quindi più piccolo dell’originale, come i manga, e tutto in bianco e nero. Interessante scelta.

Una storia dinamica ma profonda, accompagnata da disegni eccellenti: cosa chiedere di più?

Voto: 8,5

Spazio all’autore

La mia prima lettura fumettosa sul re dei mostri, mai scelta fu più azzeccata. Devo assolutamente tener d’occhio Stokoe. Un grazie “gigante” a Saldapress per aver portato in Italia questa chicca imperdibile

Francesco - Ravafra
Francesco - Ravafra
Articoli: 17