Hachette Marvel Legendary Collection: ne avevamo davvero bisogno?

Dal 28 dicembre dello scorso anno è arrivato in tutte le edicole italiane il primo volume della nuovissima collana Marvel Legendary Collection targata Hachette. Questa collana conterà, almeno inizialmente, 100 uscite, in cui verranno proposte alcune delle storie più apprezzate della Casa delle Idee.

La prima uscita, come solitamente accade con queste collane, è stata proposta al prezzo lancio di 1,99 e presenta l’arco narrativo “Spider-man: nuovi modi per morire“, parte del lungo ciclo scritto da Dan Slott sul ragno. La scorsa settimana è uscito il secondo volume al prezzo di 6,99, contenente la miniserie “Avengers divisi“; dalla terza uscita il prezzo verrà uniformato a €13,99 per tutte le uscite seguenti con cadenza ogni 15 giorni.

L’iniziativa e il piano dell’opera

Un’edizione con copertina cartonata e numerata che ripropone prevalentemente racconti recenti, ma ne conta anche alcuni più vecchi che hanno fatto la storia del fumetto statunitense. La collana è impreziosita da un’illustrazione esclusiva di Stephanie Hans con tutti i supereroi Marvel, che potrà essere composta unendo le costine di tutti i volumi. Ogni albo propone anche una serie di contenuti extra a cura dei redattori della Panini Comics lato Marvel. Prima della lettura presentata troverete una pagina intitolata “La storia finora” che farà luce sugli avvenimenti precedenti che hanno portato a quanto vi appresterete a leggere, tutto quello che dovete sapere prima di leggere il volume. Alla fine della storia, invece, troverete un ricco apparato redazionale con approfondimenti, cover gallery e collegamenti ad altre storie della pluriennale storia dell’universo Marvel. Infine, altre storie da scoprire suggerite dai redattori.

Nelle varie uscite proposte (di cui trovate il piano completo proprio qui sotto) vengono affrontate storie di tutti i supereroi Marvel, anche minori. In queste storie sono presenti alcune graphic novel, alcune miniserie, talvolta divise in 2 uscite e altre storie tratte dalle principali gestioni dei migliori team creativi passati per la Casa delle Idee. Come potete vedere il piano è molto lungo e ci accompagnerà fino al 2026 con 2 uscite ogni mese.

Sicuramente molti di voi avranno notato le similitudini con la collana Marvel Must Have, edita da circa 2 anni e mezzo da Panini Comics. Infatti la collana Must Have propone alcune tra le migliori e prevalentemente più recenti storie dell’universo Marvel, quindi analizziamo entrambe le collane.

Marvel Legendary Collection vs Marvel Must have

Confrontando le due collane possiamo analizzare il costo, pressoché simile: i Must Have hanno il prezzo di 15 o di 20 con un possibile sconto del 5% che panini offre sul suo store o che potete trovare presso alcune fumetterie; la differenza di prezzo risulta quindi minima, se non nulla. I piani dell’opera di entrambe le collane sono molto simili, considerando che comunque comprendono sia quelle riconosciute come pietre miliari del fumetto (ad esempio L’ultima caccia di Kraven, Arma X, Il guanto dell’infinito…), che quelle più recenti e famose che hanno fornito e che forniranno l’ispirazione per tutta la produzione dell’MCU. Tutti i contenuti extra che presenta la collana Hachette sono gli stessi presenti sui volumi Must Have, quindi entrambe presentano un simile ricco apparato redazionale con collegamenti e presentazione della storia proposta.

Tuttavia, i volumi Must Have, soprattutto quelli più corposi (proposti a 20), hanno il vantaggio di contenere tutta la storia in un unico volume, mentre Hachette per quelle storie che superano un tot di pagine, divide la pubblicazione in due volumi, che sicuramente non convengono economicamente rispetto alla controparte Must Have, ma soprattutto molto spesso il tempo che intercorre tra il primo e il secondo volume è tanto.

Di negativo c’è che la collana Hachette pubblicherà alcuni volumi che presenteranno un arco narrativo, che per quanto possa essere ben introdotto dai contenuti extra non equivarrà a leggere l’intera gestione di un autore. Ad esempio la prima uscita “Spider-man: nuovi modi per morire” è solo una piccola parte di una gestione pluriennale dello scrittore Dan Slott sullo stupefacente Spider-man. Altri esempi sono i volumi con il Thor di Jason Aaron oppure Capitan America di Ed Brubaker o i Fantastici Quattro di Waid e Wieringo.

Considerazioni finali

La numerazione, che la collana Hachette pone sulla costina dei volumi, rende difficile il recupero degli albi per molti di quei lettori e collezionisti che, possedendo in altri formati le storie del piano, erano intenzionati a recuperare solo le storie non possedute. Questo inevitabilmente rovinerebbe l’effetto creato da tutte le costine unite insieme e quindi costringerebbe il lettore a non saltare le uscite. A tal proposito è molto più conveniente recuperare una storia in formato Must Have, in cui non c’è numerazione e le costine sono tutte nere con il titolo della storia presentata. Tenete in considerazione che la collana Must Have continuerà con 2 volumi al mese fino a che continuerà a vendere, e attualmente vende molto, quindi aspettatevi che altre storie che adesso non conta tra le proprie fila ma che magari avevate adocchiato dal piano dell’opera della Marvel Legendary Collection.

Se invece, volete solo leggere alcune storie per conoscere meglio qualche supereroe, sappiate che a parte alcune storie molto spesso vi troverete a leggere archi narrativi di una gestione più grande che non troverete integralmente all’interno del piano dell’opera. A tal proposito nelle foto riportate sopra del piano dell’opera abbiamo evidenziato tutte quelle storie che potete recuperare senza necessità di leggere qualcosa prima o dopo.

Marco - La Locanda alla fine dei mondi
Marco - La Locanda alla fine dei mondi
Articoli: 14