I Goonies – Una pietra miliare del cinema

Se non l’avete mai visto recuperatelo subito

Era il lontano natale del 1985 quando mia zia, per intrattenermi durante un pomeriggio di vacanza, decise di portarmi al cinema a vedere un film che a suo dire mi sarebbe piaciuto moltissimo. Mia zia non poteva sapere che quel film avrebbe segnato la mia vita e quella di un intera generazione.

Oggi infatti se per caso in strada urlo: “No ponga nada”, per fortuna, non sono solo pazzo ma beccherò intorno qualcuno che mi guarda e dice: “I Goonies?” !

Una pietra miliare del cinema

Uscito nell’estate del 1985 negli Stati Uniti d’America, la terra madre del cinema moderno, si presentava come il Blockbuster dell’anno ed infatti incasso, rispetto al budget utilizzato dalla produzione, davvero un bel gruzzoletto. Solo Rambo II gli balzo in testa nelle prime settimana d’uscita.

Accompagnato dalla divertente colonna sonora siglata da Dave Grusin (Il Laureato; Il Socio) e dal mitico tema Good Enough di Cindy Lauper, grazie allo zampino di Spielberg quale ideatore e produttore esecutivo, con la regia di Richard Donner (Superman; LadyHawk; Arma Letale), oggi i Goonies fa parte delle pietre miliari della cultura moderna ed è stato preservato con la conservazione nel Registro Nazionale dei Film della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.

Il Sogno di tutti gli adolescenti

Il successo di questa pellicola sta tutto nel regalare un sogno. Chi non ha sempre sognato di vivere un avventura come quella di un libro, una caccia al tesoro, scovare manoscritti e mappe da seguire ed interpretare? I Goonies, ovviamente per i suoi tempi, si rivolgeva ad un pubblico di ragazzi, di adolescenti. Guardarlo oggi, a poco più di 40 anni o 30, non potrà mai essere la stessa cosa, tuttavia ti farà sempre riecheggiare le emozioni di un cinema puro.

Andare alla caccia del tesoro di Willy l’Orbo, seguire le tracce di un cercatore di tesori come Chester Copperpot o tuffarsi in cunicoli buii e pericolosi per sfuggire ai propri inseguitori sono solo alcune delle parti dell’avventura dei Goonies.

Ma i Goonies non sono solo avventure, sono ragazzi che rischiano di perdere la loro casa per via di una speculazione edilizia che prevede l’abbattimento degli immobili di una zona residenziale. Sarà proprio grazie al tesoro scoperto che forse salveranno la cittadina di Astoria… Si è proprio cosi, salvano Astoria che non verra più abbattuta perché grazie ad alcune pietre preziose trovate nel galeone di Willy lìOrbo dal protagonista Mikey. I film a lieto fine erano parte integrante degli anni 80!

I film li facevano cosi

Il film dei Goonies è un film semplice, una trama super scorrevole, ricca però di trovate super geniali. Ci sono i “traccobetti”, le invenzioni ed i gadget di Data. E poi c’è il mitico Sloth, ormone deforme e buono che trova proprio in uno dei Goonies, Chunk, il suo migliore amico!

Un avventura per ragazzi ma anche una metafora della vita. La vita è un avventura e non sai mai cosa ti riserva. Un modo per dire che la vita va vissuta e non bisogna essere timorosi ma allo stesso tempo stare sempre attenti. Un modo per dire ai ragazzi che l’unione fa la forza, il singolo senza la squadra non può fare tutto.

Sapevate che…

Nello slang americano Goonies era sinonimo di Nerd o sfigato. Non a caso il gruppo e composto da ragazzi semplici, geniali e simpatici, impacciati e non palestrati ad eccezione di Brandon (Josh Brolin). Ma Goonies deriva anche da Gon Docks, ossia il nome dei ragazzi del luogo ove è ambientato il film.

Il veliero di Willy l’Orbo in realtà era una vera riproduzione di un vascello pirata. Costruito apposta per il film, fu realizzato con parti recuperata da una delle più vecchie attrazioni del parco di Disneyland, I pirati dei Caraibi!

Il film fu girato tutto d’un fiato. Pensato e girato scena per scena nel suo ordine cronologico, una peculiarità che permise a molti degli attori alle prime armi di improvvisare e divertirsi durante le riprese. Fatto che oggi sarebbe impensabile!

I trucchi dei tempi erano spesso trovate geniali. Basti pensare a Sloth, il suo occhio o le sue orecchie erano ricostruite in gomma e si muovevano grazie a semplici meccanismi nascosti sotto al trucco. Dopo circa 4 ore di trucco l’attore era pronto per girare.

I Goonies ricordano alla lontana i Guardiani della galassia nella loro composizione. I Guardiani di Gon Docks.

Spazio all'autore: Un tuffo nel passato dal quale riemergo sempre più convinto che oggi non è come ieri. Si cresce, si cambia, e alcune cose che ti hanno fatto diventare l'uomo che sei oggi sono proprio alcuni film. Pellicole, VHS o ripuliti Blu-ray non importa perché tanto sono le emozioni quelle che contano. E se guardando Sloth che si strappa la maglietta e dice "Super Sloth", oppure sento Chunk che recita : "blua…blua…blua" e tutto ciò mi emoziona ancora…vuol dire che sono cresciuto davvero bene. Vuol dire che i Goonies è proprio un film da non perdere, un film da vedere, rivedere e conservare nel cuore! Riccardo – Ruta Ruta

9
von 10
2023-12-06T17:00:00+0000