La leggenda di Vox Machina Vol.2 – Ep. 4-6

Eccoci tornati per tre nuovi episodi! Se la settimana scorsa avete seguito l’inizio della nuova stagione, saprete già quanta adrenalina, tensione, divertimento e lacrime abbiano inaugurato La leggenda di Vox Machina nel suo secondo atto. Un’inizio estremamente promettente, che dimostrava da subito una capacità dello show di evolvere e maturare, mostrando un lato più serio e non soltanto goliardico e caotico. Se vi siete persi le nostre prime impressioni sulla serie targata Prime Video potete recuperarle qui e continuare a seguire con noi le avventure dei Vox Machina.

Ma è davvero tratto da un gioco?

Si, ma la semplice parola “gioco” non è sufficiente per esprimere al meglio ciò che una campagna di D&D è davvero in grado di trasmettere, e soprattutto di creare. Avevamo lasciato i nostri protagonisti nella loro missione alla ricerca delle Vestigia della Divergenza, armi estremamente potenti in grado di sconfiggere i draghi impadronitisi di Emon, e che ora stanno devastando tutto il regno di Tal’Dorei, spargendo distruzione e morte. Nel susseguirsi di questo viaggio, e di questi nuovi episodi, vedremo succedere di tutto e di più, in una narrazione che mette il piede sull’acceleratore e buttandoci nel vivo della storia. Non preoccupatevi, questo non significa certo che la qualità della narrazione ne risenta, anzi. Ogni avvenimento è ben amalgamato con gli altri in una successione fluida e limpida, che costruisce minuto dopo minuto le fondamenta di molteplici linee narrative solide e magistralmente coadiuvate dai protagonisti.

La coralità si frammenta e si unisce in un equilibrio perfetto, approfondendo il mondo circostante con poche semplici mosse, incisive e chiare più di tante arzigogolate costruzioni viste in altre serie televisive, che spesso si fagocitano da sole nella loro eccessiva complessità mal presentata. La leggenda di Vox machina stupisce ed emoziona e non solo grazie alla sua trama.

I personaggi perfetti non esistono, ma quasi

In un crescendo a dir poco magistrale, i personaggi de La leggenda di Vox Machina continuano a stupire e a riservare soprese una dopo l’altra. Una caratterizzazione fine, articolata, complessa, completa e soprattutto in grado di evolversi nel tempo e a seconda della situazione corrente è cosa rara da trovare in una serie. L’asticella si alza ancora di più, approfondendo ulteriormente le varie trame abbozzate nei precedenti episodi. Vax, Keyleth e Grog sono in prima linea nel delineare i successivi eventi del racconto, che assume toni drammatici, dai risvolti dark e vagamente horror, ma anche dolci, malinconici ed estremamente toccanti. Parte del background di Keyleth viene finalmente svelato, donandole spazio per crescere e maturare e trovare in se stessa un po’ di forza in più, nata dal suo coraggio e dai suoi ricordi.

Una giostra di emozioni continue, che non coinvolge soltanto i tre personaggi sopracitati, ma anche chi credevamo di aver già conosciuto e compreso appieno si rivela fatto di molti più strati di quanti si potessero immaginare. Anche Scanlan trova il suo spazio, piccolo, ma estremamente significativo e profondo, a prova di quanto malamente sia facile e fallace giudicare un libro dalla copertina. La bellezza nella caratterizzazione non comprende solamente la sgangherata banda di mercenari, ma anche i personaggi secondari, nel gioco gestiti dal Master, che non si rivelano essere delle semplici macchiette d’accompagnamento, ma vere e proprie personalità che lasciano il segno nonostante le loro brevi apparizioni.

Bellezza narrativa che si intreccia all’animazione

Ulteriore punto a favore, e migliorato rispetto alla precedente stagione, va assegnato all’animazione degli episodi, in particolare nei segmenti di combattimento. Scontri fluidi, ben orchestrati, splendidamente animati e mai banali, si susseguono nel corso dei minuti, creando un clima adrenalinico, movimentato e visivamente spettacolare. I colori e le ambientazioni, magnificamente riprodotte, contribuiscono a creare un’amalgama che cattura sin dal primo sguardo e che non concede tregua. Promosso sotto ogni punto di vista.

Per poter descrivere al meglio tutto quello che è accaduto in questi nuovi tre episodi de La leggenda di Vox Machina servirebbero troppe parole e troppi spoiler. Un crescendo di emozioni e capacità di gestione della narrazione da prendere come esempio e che molto probabilmente rivedremo anche in futuro. Vi basti pensare che visto il successo raggiunto finora, Amazon ha siglato con Critical Role un accordo pluriennale e soprattutto esclusivo per poter animare la seconda campagna realizzata dalla società di media, Mighty Nein.

Voto: 8,5

Margherita -_maggie_r
Margherita -_maggie_r
Articoli: 42