Leviathan – Recensione

Review di Leviathan, miniserie in tre volumi che in Italia era attesa veramente con hype.
L’autore è Shiro Kuroi, e per dare un contesto, aggiungiamo pure che il manga è stato pubblicato in Francia da Ki-oon, editore noto nello sperimentare serie come Beastars. Si è fatto valere ed è stato solo successivamente serializzato in Giappone direttamente su Shonen Jump+.

Iniziamo col ringraziare in primis Star Comics per aver portato questa sera in Italia e che ci ha fornito questo cofanetto come copia stampa per la recensione.

E da qui vogliamo partire: l’edizione. Il box completo ha un costo di 25,90€ e contiene tre volumi da 15x21cm con sovraccoperta e delle splendide illustrazioni.
Volumi che volendo sono disponibili anche singolarmente.

Tutti e tre i tankobon hanno al loro interno, oltre ai capitoli della storia, anche dei contenuti bonus tra approfondimenti sui personaggi, schizzi preparatori, illustrazioni varie e un’intervista all’autore.
Tutti valori aggiunti davvero interessanti e che impreziosiscono l’edizione rendendola molto valida.

Due righe di sinossi, recuperata direttamente dal sito dell’editore:

La “Leviathan” è un’enorme nave passeggeri in rovina che vaga negli spazi siderali, una preda ghiotta per razziatori di ogni sorta… Quando un gruppo di questi sciacalli dello spazio si intrufola sulla nave, ritrovano il diario del giovane Ichinose, uno dei passeggeri, che al suo interno riporta la sconvolgente verità su quanto accaduto al momento dell’incidente che ha distrutto la nave… Si apre il sipario su un racconto corale di ambientazione fantascientifica in cui in palio c’è la sopravvivenza!

Tutto il raccondo è un continuo saltare tra il presente, il momento in cui i tombaroli scoprono la nave distrutta, e il passato.
Proprio quel passato in cui viene narrato, tramite il diario, il disastro avvenuto all’interno della Leviathan.
Ichinose infatti narra tutto, su carta. Qualsiasi piccolo dettaglio, dal comportamento dei compagni di classe con i quali era in gita scolastica, alle scelte folli dei professori.
Un racconto che riesce a tenere alta la tensione per tutti e tre i volumi, con una storia affiancata da un reparto grafico di rispetto.

Chiaro è che la storia, tra colpi di scena e scelte che sanno di “già visto”, può essere un’ottima lettura per chi è alle prime armi nel vasto mondo dei manga.
Ma che, in totale sincerità, non sconvolgerà le vite di chi ha già avuto modo di farsi un bagaglio di letture ampio.

Infatti pesca spesso a piene mani da altre opere, sia sui discorsi etici e morali dei personaggi, sia sulla componente di disegno.
Quest’ultima infatti presenta delle tavole incredibili intervallate da disegni quasi abbozzati.
Valutazioni altalenanti, quindi, lato grafico.

E’ comunque una storia che intrattiene e che si lascia leggere in maniera scorrevole.
Sicuramente vanto l’edizione proposta da Star Comics. Come abbiamo già detto, di qualità.

In conclusione, un’opera quasi per tutti: magari non per i più piccolini, viste le vicende macabre. Ma che sconvolgerà solo le vite di coloro che si avvicinano al media per la prima volta.
Per i veterani: volgete il vostro interesse altrove.

Spazio all'autore: Letta tutta d'un fiato, e questo è un vanto. Però lascia poco, una volta conclusa la lettura. Si poteva fare di più, magari raddoppiando il numero di volumi e bypassando qualche cliché. Promosso con riserva Francesco – Ravafra

6.5
von 10
2024-05-17T16:00:00+0000