Marvel Must Have: Quali prendere? Parte 1


La dicitura “Must Have” lascia presagire che tutti i numeri di questa collana siano storie da avere assolutamente. È veramente così? Diciamo di sì.

Tutte le storie proposte sono interessanti, alcune più di altre, ma non tutte sono consigliabili in questo formato. Questo perché, come spesso, accade sono proposte solo una porzione della gestione dell’autore e, in alcuni casi, non conoscere il pregresso del racconto è un grosso problema. In altri casi leggere una sola parte di run non è assolutamente un problema.

In questa serie di articoli andremo ad analizzare velocemente tutti i Must Have proposti.

Civil War

Storia imprescindibile in ogni sua edizione possibile, se siete alle prime armi con il mondo Marvel, o non volete spendere troppo, l’edizione Must Have è la soluzione migliore perché, ad un prezzo contenuto, troverete tutta la miniserie principale in un unico volume. Esiste l’edizione omnibus che approfondisce la storia con tutti i tie-in ma, al momento, il primo volume è esaurito. Questa seconda opzione è parecchio costosa e ingombrante.

Avengers divisi

La run di Bendis sugli Avengers è stata una delle gestioni più interessanti dedicata ai vendicatori, il recupero di questa serie è un consiglio che ci sentiamo di dare caldamente, molto caldamente, peccato che non sia così facile da reperire. In questo Must Have troverete l’inizio di questa gestione che, al momento, è il formato migliore. Riassumendo, al momento è consigliato ma se in futuro arrivasse un formato più completo della gestione Bendis questo passerebbe in secondo piano.


Wolverine: Vecchio Logan

Senza alcun dubbio da recuperare in questo formato. Storia autoconclusiva, ci sono alcuni spin-off successivi già raccolti in volume di conseguenza, se amerete Old Logan, potrete recuperare senza alcun problema anche i vari spin-off/sequel.

Spider-Verse

Spider-Man: Spider-Verse

La gestione di Dan Slot su Amazing Spider-Man andrebbe letta per intero per poter apprezzare del tutto la sua saga, questo perché ci sono continui rimandi e collegamenti alle varie storie che compongono la run. Ciò non vale per lo Spider-Verse, che può essere tranquillamente letto a sé stante in quanto non ha grossi rimandi/collegamenti agli eventi precedenti. Per i temerari è anche da poco uscita l’edizione omnibus che contiene tutti i tie-in e sequel (ndr evitabile!).

La morte di Wolverine

Charlse Soule racconta di come Wolverine è morto, storia adrenalinica raccolta in un volume unico. Il consiglio che ci sentiamo di dare è quello di fare una brevissima ricerca online su come l’Artigliato Canadese abbia perso il suo fattore rigenerante, unico aspetto che occorre aggiungere “esternamente” per apprezzare al meglio la storia.


Ms. Marvel: Fuori dalla norma

Primo numero della serie regolare, non ha assolutamente senso recuperarlo in questo formato. Valutare il recupero nelle serie cartonata.


Spider-Man: Chi è Miles Morales?

Assolutamente sconsigliato, è solo l’inizio di una lunga run scritta da Bendis e che ha lanciato il personaggio. Il finale vi lascerà appesi in un limbo in cui vorrete assolutamente saperne di più. Il nostro consiglio è quello di risparmiare un pochino e buttarvi a capofitto nella nuova edizione omnibus che raccoglierà tutte le storie dedicate a Miles.

L’ascesa di Thanos

Storia molto interessante e formato ottimo. Il duo Jason Aaron – Simone Bianchi racconta le origini del folle Titano, analizzano il suo rapporto con La Morte e tanti altri retroscena utili ad approfondire Thanos.


Deadpool uccide l’Universo Marvel

L’uccidologia di Deadpool è composta da tre storie (Deadpool uccide i Classici, Deapool uccide Deadpool) totalmente slegate tra loro. Deadpool uccide L’universo Marvel è il primo capitolo di questa trilogia, una storia irriverente, violenta e comica. Altamente consigliato in questo formato.

Daredevil: L’uomo senza paura

Frank Miller, Daredevil e una storia autoconclusiva. Serve altro per sottolineare che si tratti di un vero e proprio must have?

Planet Hulk

Un po’ come quasi tutti gli eventi Marvel il formato Must Have è la soluzione migliore per il recupero di queste maxi saga. Consiglio extra, recuperate successivamente anche World War Hulk sempre in formato Must Have.

Il Guanto dell’Infinito

In questo caso la risposta è sia SI che NO. In questo volume avrete raccolta tutta la storia del Guanto dell’infinito, non avrete bisogno di grosse nozioni arretrate, quindi è altamente consigliabile il formato Must Have. Allo stesso tempo crediamo che il recupero dell’edizione definitiva di Infinity War possa essere una soluzione molto interessante perché avrete l’opportunità di avere in un solo volume anche due seguiti del Guanto dell’Infinito: La guerra dell’infinito e La crociata dell’infinito.

Il Guanto dell’Infinito

Venom: Origine Oscura

Zeb Wells rinarra le origini di Venom e del suo rapporto con Eddie Brook. Ottima storia e formato perfetto per approfondire o conoscere il simbionte più famoso dell’universo Marvel.

X-Men: La Saga di Fenice Nera

La run di Claremont sui mutanti è una gestione lunghissima, intricata e bellissima. L’ideale sarebbe recuperarla interamente, omnibus o Marvel Integrale, ma esistono qua e là alcuni punti che sono perfettamente leggibili a sè. Uno di questi è sicuramente la Saga di Fenice Nera! Formato assolutamente promosso!

Fantastici Quattro: Marvel Knights

È solo una parte di una gestione abbastanza lunga, recupero difficile anche in altri formati perché è tutto più o meno esaurito. Sconsigliato in qualsiasi formato per la grossa difficoltà di recupero.

Punisher: Bentornato, Frank

La run di Garth Ennis andrebbe letta per intero, stanno pubblicando proprio ora gli Omnibus, perché è una delle gestioni migliori sul personaggio. Questo Must Have è però un’ottima lettura in quanto il volume ha un suo inizio e una sua fine.

Spider-Man: Nel Regno Dei Morti

Storia autonconclusiva su Spidey, perfetta per qualunque lettore: da quello assiduo dell’Arrampicamuri al nuovo.


Andrea - World Wide Nerd
Andrea - World Wide Nerd
Articoli: 25