Spider-man: L’ombra del ragno – Recensione

E se Spiderman si fosse tenuto il simbionte, dopo le Secret Wars? Questa è la domanda che ci pone questo What If? scritto da Chip Zdarsky e disegnato dallo spagnolo Pasqual Ferry.

E se il Simbionte avesse avuto la meglio?

Di ritorno dal pianeta Battleworld, Peter Parker torna sulla Terra con un nuovo costume diverso da quello classico che tutti conosciamo, ormai lacerato dalle numerose battaglie…ma non è come sembra! La nuova tuta si rivela essere un alieno simbionte, che tenterà in tutti i modi di prendere possesso del corpo e della mente del nostro Spidey, costringendolo a gesti orribili che vanno contro il suo modus operandi. Nelle testate regolari, Reed Richards riuscì a imprigionare l’alieno, ma quest’ultimo riuscì a fuggire iniziando, prima da solo e successivamente in simbiosi con Eddie Brock, a cercare la vendetta nei confronti di colui che non lo aveva accettato. Ma in questa storia le cose vanno in modo diverso, infatti Peter Parker viene soggiogato dal costume nero perdendo ogni tipo di freno durante gli scontri contro i suoi rivali storici e non solo! Sappiamo tutti che Spidey non è così violento da uccidere i nemici, ma il Simbionte lo rende così assetato di sangue da non fermarsi davanti a niente e nessuno.

Amici e nemici storici

Nel corso della nostra lettura, ci troveremo di fronte a numerosi personaggi storici che cercheranno di aiutare Peter Parker a liberarsi dal nuovo costume. Non potevano mancare MJ e zia May, ormai anziana e in collera con Peter per aver abbandonato gli studi, la sensualissima Felicia Hardy in continuo flirt con il nostro eroe, l’intero team dei Fantastici 4 e il giornalista del Daily Bugle Jonah Jameson. La svolta della storia la darà il famigerato Hobgoblin, che per vendicarsi di Spidey farà saltare in aria la casa di Zia May rendendo Spider-man una furia, tanto da ucciderlo in modo brutale. Da quì in poi vedremo praticamente ogni nemico storico dell’Arrampicamuri: Scorpione, Shocker, Wilson Fisk, Doc Ock, Mysterio, Kraven, Rhyno, Electro, Eddie Brock, tutti ovviamente intenti a fare gruppo per ucciderlo e togliere di mezzo la sua furia omicida. Arrivati quasi alla conclusione della storia, vediamo che Spidey non è l’unico ad esser stato soggiogato dal simbionte, così decidono di dare man forte per risolvere la situazione anche pezzi forti come Captain America, Iron Man, She Hulk, Thor, Silver Surfer e gli X-men…ma la situazione degenera ulteriormente!

Spazio all'autore: Lettura consigliatissima anche per chi non è affine al mondo di Spider-man, essendo un What If? non c'è bisogno di avere una conoscenza profonda delle testate regolari, per questo risulta scorrevole anche se la trama risulta molto dark. I disegni di Ferry hanno un sapore molto retrò, che personalmente adoro! Andrea – Nerdology_ITA

8
von 10
2023-08-09T16:00:00+0000