The Creator – Recensione

Abbiamo avuto l’opportunità di vedere in anteprima il nuovo film targato 20 Century Studios “The Creator” scritto e diretto da Gareth Edwards con protagonisti John David Washington, Gemma Chan, Ken Watanabe e tanti altri. Il tema principale con cui il film ragiona, è proprio la AI, l’Intelligenza Artificiale, tecnologia che si fa sempre più strada nel mondo odierno.

Nel futuro gli umani e i robot dotati di intelligenza artificiale sono in guerra. Joshua è un agente delle forze speciali che ha perso la moglie. Dovrà dare la caccia al “creatore”, un malvagio umano che ha programmato le AI affinchè distruggano l’umanità. L’arma creata dal creatore si rivelerà avere le sembianze di un bambino ed essere in grado di smuovere la propria situazione e regalare emozioni al ricercatore interpretato da Washington.

– Trama del film

Non è una persona, è solo programmazione

The Creator è un film davvero interessante, strategico, intenso e relativamente complesso con uno sfondo particolarmente emozionante che porta lo spettatore a ragionare sulla potenza dell’Intelligenza Artificiale, elemento con cui ormai stiamo imparando a convivere da qualche anno.

Viene illustrato un mondo futuristico, dove umani e robot dotati di AI convivono. Gran parte degli “umani” del film, però, sono già stati geneticamente e tecnicamente modificati dalle AI tramite l’impianto nel cranio che vediamo anche nei trailer.

Siamo quindi davanti ad un film ben confezionato, con una sceneggiatura e una regia chiare e dirette sul tema che si pone. Può sembrare che vada a senso unico sul tema dell’intelligenza artificiale, ma noi crediamo che The Creator riesca a regalare intense emozioni e i legami della famiglia grazie a varie situazioni sparpagliate per tutta la durata.

Per chi se lo stesse chiedendo, poiché il regista è lo stesso, Sì lo stile alla “Star Wars: Rogue One” si sente!

John David Washington e Joshua

Il mirino è ovviamente puntato su di lui, l’attore protagonista del film, John David Washington (Amsterdam, Tenet, Malcolm e Marie, Ballers). Un attore che in poco tempo è riuscito a farsi strada nel cinema a dar vita a ruoli sempre abbastanza complessi, o comunque non molto facili da interpretare, e qui, tra ambientazioni futuristiche e robot AI ha decisamente dato la riprova di saperci fare ottimamente. Probabilmente, almeno secondo il nostro giudizio, è vicino ad una delle sue migliori interpretazioni finora.

Il suo personaggio, Joshua, ha un carattere molto affranto che nonostante sia intento a salvare il mondo, cerca spazio in piccole cose che lo fanno star bene, proprio come succede nel bellissimo rapporto che si crea con ‘Alfie‘, il bambino o la cosiddetta ‘Arma’ su cui gira gran parte del film. Riesce ad avere un arco narrativo di evoluzione e rivoluzione che trasmette alla pellicola e lo rende una sorta di intermediario tra la storia e lo spettatore.

Una CGI futuristica

La richiesta di CGI era abbastanza alta essendo un film incentrato sul futuro e su tanti elementi futuristici. The Creator è stato sufficiente a livello di effetti visivi, speciali e ovviamente di CGI?

La risposta è Si. Il concetto passa dagli occhi dello spettatore per la maggior parte grazie a quest’ultima tecnica cinematografica, rendendo perfettamente l’idea di “futuro surreale”. A parer nostro, non ne abusa o esagera mai e l’impatto visivo è davvero notevole.

Cosa c’è di vero e cosa ne va estratto

Come ribadiamo, The Creator è un film che fa ragionare e non poco. Resta pur sempre un film vicino a noi (in alcune cose) che ipotizza un possibile futuro (ancora molto surreale per fortuna) in cui la convivenza umani-robot non sarà un problema ma qualcosa che somiglia alla normalità. Certamente, la nostra realtà è lontanissima dall’accadere dei fatti narrati nel lungometraggio, e infatti è proprio solo un film quello che vediamo, ma in qualche modo ci mette in guardia sull’unità che è la AI. Che sia un pericolo o un aiuto per l’umanità.

Ci lascia pensare e ipotizzare, ma le sorti della terra le sapremo solo vivendo, ma intanto andate a vedere The Creator, dal 28 Settembre Solo al Cinema!

The Creator: A essere sincero non avevo grosse aspettative per questo film, ma mi sono dovuto ricredere perché alla fin dei conti mi ha davvero stupito. Mi è particolarmente piaciuto il rapporto e il fine emozionante che ha caratterizzato buona parte del film e devo dire che inizio a rivalutare Josh David Washington perché effettivamente riesce ad essere un buon attore. Una cosa è certa: FA RAGIONARE! Come ha fatto pensare me, farà pensare anche tutti quello che lo vedranno, perciò, mi sento di consigliarvelo molto! Stefano – Ste Captain Nerd

8
von 10
2023-09-28T09:00:00+0000
Torna in alto