The Menu – Recensione

Dopo il leggero flop in sala, è arrivato su Disney+ il nuovo film di Mark Mylod “The Menu” con protagonisti Anya Taylor Joy e Ralph Fiennes.

TRAMA: Una giovane coppia visita un esclusivo ristorante su un’isola remota dove l’acclamato chef ha preparato un sontuoso menu di degustazione, insieme a qualche sorpresa scioccante che farà totalmente cambiare idea agli ospiti.

Il film si distingue sicuramente per la sua diversità ed originalità per il fatto che inscena qualcosa che si vede ben poco nei film odierni. Possiamo definirlo come una versione culinaria di “Midsommar – Il Campo dei Dannati” (2019), dato che le dinamiche e il percorso affrontato sono molto simili.

The Menu

The Menu ha una grande potenzialità sfruttata raffinatamente. È proprio il potere di intrigare al massimo lo spettatore uno dei suoi punti forti. Ciò impedisce dunque di fermare la visione del film. Una cosa di questo tipo, che persuade con tale intensità è abbastanza difficile da ritrovare in altri film al giorno d’oggi. Il film è quindi abbastanza identificabile grazie a questa occasione sfruttata al meglio.

La prima parte è un susseguirsi di colpi di scena stravaganti ma di forte impatto, che tengono lo spettatore incollato allo schermo. Il peccato, però, giunge durante la seconda parte della pellicola, la quale sembra prendere una piega inaspettata e abbastanza stonante con l’andamento generale del film. Sembra ribaltare fin troppo le aspettative e le idee creatosi fin li.

Parliamo del Cast

Tagliando immediatamente la testa al toro, Anya Taylor Joy, star di “Last Night In Soho” o del recente “Amsterdam“, e che sarà la voce della Principessa Peach nel prossimo film su Super Mario, riesce ancora una volta ad attirare l’attenzione su di sé e a tenere in piedi il film. Attirare l’attenzione, significa proprio prendere e focalizzare il più possibile lo spettatore su di lei, più volte deviando dagli altri interpreti e personaggi!

Cast and Characters – The Menu

Una piccola delusione, c’è però, da parte di Ralph Fiennes, star dell’ultimo film della saga di Kingsman e attore spesso sottovalutato, che ha dato comunque un altra buona interpretazione. Il risultato finale rimane però troppo impassibile. Il suo ruolo e il suo personaggio dovevano per forza essere così, il suo tono è stato progettato apposta in questo modo, ma l’attore è capace di dimostrare ben più di questo.

Nicholas Hoult o Hong Chau e tutti gli altri interpreti sono degni di nota, ma sono praticamente sovrastati dagli altri due attori principali.

Concludiamo parlando del finale…

Anya Taylor Joy – The Menu

Continuamente anticipato dai protagonisti, era in tutti i modi inevitabile e largamente previsto portandosi dietro tuttavia un conclusivo risvolto gioioso e inaspettato che ha contribuito in gran forma a regalare maggior effetto suspance che chiude perfettamente il film.

Non è propriamente un altro dei migliori film del 2022, ma merita sicuramente tanto!

Voto: 8

Non gli avrei dato neanche 1 euro, ma invece mi è proprio piaciuto e mi ha intrigato moltissimo nelle strane vicende permettendomi di dare una nuova amplia e bellissima visione su Anya Taylor Joy che non avevo ancora avuto occasione di vedere con una completa attenzione su di lei. Davvero gradito al contrario di quanto mi aspettavo.

Stefano - Ste Captain Nerd
Stefano - Ste Captain Nerd
Articoli: 29