Top & Flop – Serie Tv Ottobre

Eccoci giunti all’articolo di recap sulle uscite seriali del mese di Ottobre, in cui cerchiamo di tirare le somme sulle serie viste nello scorso mese. Questo articolo fa da companion all’articolo mensile sui nostri consigli (QUI l’articolo del mese di Novembre), cercando di capire anche se i consigli si sono rivelati oculati. Da segnalare che non sempre ogni serie consigliata nel mese comparirà qui e altrettanto potrebbero essercene di nuove, un po’ perché è difficile vedere tutto ed un po’ perché i palinsesti mutano anche di settimana in settimana. Inoltre, per i prodotti ancora in corso, verranno giudicati gli episodi finora trasmessi/rilasciati, una serie, quindi, potrebbe passare, nel corso dei mesi, da una categoria all’altra!


Le serie TOP di Ottobre

Vista la grande mole di informazioni ormai reperibili in rete, fra trailer, trame e recensioni in anteprima, sempre più difficilmente ci si imbatte in pessime serie, magari perché, se non di proprio interesse, le si scarta a priori. Molto probabilmente, quindi, nel corso dei mesi, la maggior parte finiranno in questa categoria, ma l’interessante a nostro avviso è la motivazione che ci spinge ad inserirle nella Top o nella Flop.

Gen V – Prime Video

Rilasciati fino a questo momento 7 episodi su 8. Nella serie, spin-off di The Boys, gli stilemi della serie madre sono riconoscibili, tutta la parte teen della serie è probabilmente fin troppo preponderante, ma comunque grazie a buoni intrecci di trama con vari plot twist e qualche mistero merita di essere vista. Riuscirà il finale di stagione a mantenere le aspettative?

Loki 2 – Disney+

Rilasciati fino a questo momento 4 episodi su 6. Il cambio di sceneggiatori si vede, sia nel bene, che nel male. Lavorando di retcon sono riusciti a tirar fuori fino a questo momento una buona seconda stagione, la speranza è che, come al solito, non vada tutto in malora con il finale. Per saperne di più, potete leggere le nostre recensioni settimanali QUI, a cura di Margherita -_maggie_r.

The Continental – Prime Video

Stagione completa. La miniserie prequel/spin-off del franchise di John Wick non tradisce, nè le aspettative, nè il franchise, con vari combattimenti senza esclusioni di colpi, ed è condita, per fortuna, anche da una sceneggiatura interessante.

La caduta della casa degli Usher – Netflix

Stagione completa. Serie assolutamente consigliata, sicuramente non passerà agli onori della cronaca come la migliore serie dell’anno, ma non è neanche la cavolatina Netflix buttata in piattaforma giusto per fare numero, anzi, sia la regia, che la sceneggiatura, che le musiche sono veramente di buona fattura e ne vale la pena già soltanto per vedere un Mark Hamill in una veste inaspettata e tutta nuova, azzeccatissimo nella parte, ma come del resto tutto il cast.

Piccoli Brividi – Disney+

Rilasciati fino a questo momento 7 episodi su 10. Sicuramente il rilascio in blocco dei primi 5 episodi ha aiutato a sopperire all’assenza del pupazzo Slappy, il vero villain della storia, ma comunque anche i primi episodi settano bene il mood della vicenda e per il momento è una serie consigliata, soprattutto a chi è cresciuto con queste storie, che vengono trasposte in chiave moderna in ogni episodio, pur mantenendo una buona trama orizzontale.

Only murders in the building 3 – Disney+

Stagione completa. La terza stagione ha visto Charles, Oliver e Mabel (interpretati da Steve Martin, Martin Short e Selena Gomez) indagare su un omicidio dietro le quinte di uno spettacolo di Broadway. Pur rimanendo fedele al canovaccio delle precedenti stagioni la serie è riuscita a staccarsi dall’Arconia e a trovare quindi rinnovato splendore, soprattutto grazie all’aggiunta nel cast di una straordinaria Meryl Streep, serie assolutalmente consigliata se vi piacciono i gialli vecchio stile, ma non solo!

Ahsoka – Disney+

Stagione completa. Serie assolutamente consigliata per i fan di Star Wars, tantissimi sono i personaggi conosciuti in Rebels (è praticamente il sequel diretto). Il finale ha lasciato un po’ con l’amaro in bocca, ma comunque la qualità tecnica e di sceneggiatura è sicuramente superiore a quasi tutte le serie originali rilasciate fino a questo momento su Disney+. Per saperne di più, potete leggere le nostre recensioni settimanali QUI a cura di Margherita -_maggie_r.

Bodies – Netflix

Stagione completa. Serie molto adatta al binge watching, cattura subito lo spettatore, facendolo entrare prepotentemente nel mood della storia e riuscendo, anche, a farlo empatizzare con i personaggi, tutti ben caratterizzati. Se siete amanti delle storie con i viaggi nel tempo, merita assolutamente una chance!

Mayans M.C. 5 – Disney+

Stagione completa. Quinta ed ultima stagione della serie ambientata nello stesso universo narrativo di Sons of Anarchy. Non avrà avuto lo stesso successo ed apprezzamento della serie madre, ma resta comunque un prodotto godibile, che espande la mitologia di una delle migliori serie tv mai create!

Upload 3 – Prime Video

Rilasciati fino a questo momento 4 episodi su 8. Una serie sempre fresca e divertente, che riesce a rinnovarsi stagione dopo stagione, nonostante sia poco chiacchierata, riuscendo anche a parlare di temi importanti mantenendo integro il lato comedy.

Pluto – Netflix

Stagione completa. Il manga di Naoki Urasawa, che reinterpreta un episodio di Astro Boy di Osamu Tezuka, come un thriller fantascientifico ricco di suspense, non ha bisogno di presentazioni, l’anime ha colto pienamente nel segno, con un ottima resa a livello stilistico. Uniche due controindicazioni, la durata di un’ora degli 8 episodi e la mancanza del doppiaggio italiano, ma vale assolutamente la pena recuperare questo gioiello dell’animazione!


Le serie FLOP di Settembre

Le serie inserite in questa categoria, come accennato in precedenza, non sempre sono completamente da buttare, ma magari hanno difetti più rilevanti rispetto ad altre e soprattutto ribadiamo che quelle ancora in corso sono passibili di modifica sia in meglio, che in peggio.

The Changeling – Apple TV+

Stagione completa. Purtroppo, rispetto alle buone prime 6 puntate, le ultime due per motivi diversi sono risultate abbastanza in controtendenza. Il settimo episodio ha dato una battuta di arresto nella narrazione, cercando di scavare nel passato di uno dei personaggi, ma non riuscendoci pienamente, in una puntata che si è rivelata alla fine abbastanza piatta e noiosa. L’ultimo episodio, purtroppo, è riuscito a fare di peggio, con una durata di appena 30 minuti riesce a malapena a chiudere qualche sottotrama, lasciando in sospeso quasi tutto, in attesa di un eventuale rinnovo, che, però, ancora non è arrivato.

La ruota del tempo – Prime Video

Stagione completa. La serie fantasy basata sui romanzi di Robert Jordan è tornata dopo quasi due anni. La seconda stagione è sicuramente migliore della prima, ma con i personaggi divisi ad inizio narrazione e con varie sottotrame da portare avanti, forse, 8 puntate sono state troppo poche per riuscire a catturare il pubblico.

Torna in alto