Willow – La serie – Episodi 1 & 2 – Recensione

Dopo 34 anni Willow è tornato con una serie sequel dell’omonimo film, di cui trovate la nostra recensione con spoiler QUI. Serie in streaming su Disney+ a partire dal 30 Novembre, con un doppio episodio per la prima settimana e successivamente una puntata ogni mercoledì. Troverete sul nostro sito, il giorno seguente l’arrivo in piattaforma, la recensione (no spoiler) di ogni puntata.

Sceneggiatura e regia

La sceneggiatura del primo episodio è stata affidata a Jonathan Kasdan, in una sorta di filo conduttore con il film prequel. Filo rappresentato da Ron Howard, produttore esecutivo della serie, il quale ha diretto sia Willow – Il film, che Solo: A Star Wars Story, la cui sceneggiatura è proprio di Kasdan. Il secondo episodio, invece, è sceneggiato proprio da quel Bob Dolman, che si era occupato di scrivere il film prequel della serie.

Il regista di entrambi gli episodi è Stephen Woolfenden, un habitué dell’epica e delle serie tv storiche in costume, ha girato infatti diversi episodi tra Poldark, The Spanish Princess ed Outlander.

La storia - un inizio interessante

Dopo un prologo che ripercorre alcuni fatti salienti del film prequel, si viene subito catapultati in un periodo di pace, che viene ovviamente presto interrotto. Una svolta di trama porta alla formazione di una compagnia per svolgere una missione, in pieno stile fantasy. Stile fantasy che permea ovviamente tutte e due le puntate, tra nuove creature, misteri sul destino di alcuni personaggi del film e rivelazioni inaspettate. Non mancano, inoltre, dei siparietti comici, che rendono più leggera la narrazione, soprattutto nella seconda parte dell’episodio due, che risulterebbe altrimenti un po’ troppo ridondante.

I personaggi - vecchie e nuove conoscenze

Il cast sembra ben amalgamato, tra personaggi già presenti nel film e nuove leve che portano una ventata d’aria fresca  al prodotto.

Da segnalare in particolare:

  • il sempre ottimo Warwick Davis, che torna, ovviamente, nel ruolo di Willow
  • Erin Kellyman, già vista in Solo: A Star Wars Story e nella serie Marvel – The Falcon and the Winter Soldier
  • Amer Chadha-Patel che interpreta un personaggio molto misterioso, tale Thraxus Boorman

La CGI e gli effetti speciali

Il comparto tecnico è di buon livello, con ottime riprese sui campi larghi e la CGI delle creature mostrate (per il momento di notte) sono credibili e variegate. La speranza è che con il prosieguo delle puntate si alzi sempre di più il livello, soprattutto quando comparirà in scena il villain della serie e verrà fatto un più largo uso di magie.

Considerazioni finali

La serie tv Willow rappresenta un ottimo ritorno del franchise, dopo 34 anni di assenza, il tutto scorre piacevolmente e senza intoppi, lasciando ampi spazi per le prossime puntate. Si ritrovano i classici tòpoi narrativi del genere, ma ben reinterpretati con le esigenze del pubblico moderno, donando freschezza e novità all’intero prodotto.

VOTO: 7.5

Spazio all'autore

Sono rimasto molto soddisfatto da queste prime due puntate, che fanno da trampolino di lancio per il futuro della serie, ottimo il mix tra i vecchi e i nuovi personaggi, nonché quella dose di misteri da scoprire che stuzzicano l’interesse in prodotti del genere. Incrocio le dita, ma per il momento è promossa.

Mattia - Fidia Nerd
Mattia - Fidia Nerd
Articoli: 37